Scaldare tutta la casa con il camino: consigli e strategie

Riuscire a scaldare tutta la casa con il camino o con la stufa senza sbalzi di temperatura, con un sensibile risparmio energetico, è possibile e questo sia se l’abitazione si sviluppi su un solo piano o su più piani.

Con le nuove tecnologie e soprattutto, con lo studio di nuove strategie nel campo del riscaldamento alternativo ed ecosostenibile, si è riusciti a sviluppare una metodologia per realizzare un sistema di riscaldamento domestico sfruttando le dinamiche naturali di diffusione del calore.

In base all’abitazione e all’isolamento termico dei locali si individua la necessità di installare un caminetto o una stufa, tenendo conto che questi due elementi si differenziano di tanto nella produzione di calore, ma soprattutto nella diffusione, la stufa è caratterizzata da un calore più immediato e con maggiore potenzialità del camino in cui si deve prevedere la, seppur minima, dispersione di calore dalla canna fumaria.
Molto importante è il luogo di collocazione tenete sempre a mente che il camino andrebbe installato nella zona centrale dell’abitazione; per installare la stufa tenete a mente che il calore sale verso l’alto, quindi nel piano terra in caso di case su più piani.
Assume particolare importanza lo studio delle abitudini e dello stile di vita dei componenti della famiglia, le loro esigenze energetiche per quali ore della giornata e quali zone della casa vivono più frequentemente.

Con questa tipologia di riscaldamento naturale domestico o da potersi chiamare anche riscaldamento intelligente, è possibile lasciare il caminetto o la stufa accesa in tutte le ore della giornata, riducendo l’accensione o la temperatura nella ore della giornata in cui si lavora o si sta in movimento, per consumare quella quantità di calore risparmiata nelle ore della giornata più fredde in cui si sta seduti e si sente più freddo.

By | 2018-02-10T17:57:23+00:00 febbraio 13th, 2018|Caminetti, Casa, Riscaldare|
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: